Corpo a Corpo

Gratuito solo per i soci // Tesseramento Circolo del Design €10

Corpo a Corpo

L’utopia della tecnica povera e del corpo come utensile primario
Talk
calendar
Gratuito solo per i soci // Tesseramento Circolo del Design €10

Negli anni '70 i diversi campi dell’arte, e dell’architettura registrarono pensieri e pratiche tesi alla revisione degli statuti disciplinari classici e alla ricerca di vie trasversali per la rifondazione del ruolo del progettista che si manifestò anche come una revisione radicale dei codici espressivi nel rapporto tra corpo e oggetto tra progetto e contesto. Il cortocircuito metodologico praticato dalle avanguardie del Radical design si manifestò anche in forme di utopia didattica come Global Tools. La figura di Riccardo Dalisi con la sua ricerca sulla architettura partecipata come forma di liberazione della creatività individuale espressa senza mediazioni culturali calate dall’alto, si inserisce un questo articolato processo di revisione creativa della cultura del progetto.


Con: Franco Raggi

In conversazione con: Luca Beatrice e Marco Rainò


→ Per la partecipazione all'evento è consigliata la prenotazione a questo link


Franco Raggi

È stato redattore di Casabella e direttore della rivista MODO, nel 1973 ha collaborato alla Sezione Internazionale di Architettura della Triennale di Milano, e curato a Berlino la prima mostra sul Design Radicale italiano. Ha collaborato all’ordinamento della Sezione Arti visive Architettura della Biennale di Venezia del 1975/76 ed è stato responsabile della Raccolta del Design alla Triennale di Milano nel 1980 e nell’89 della sezione Design nella Mostra "Il futuro delle metropoli. Si occupa di Architettura, Design industriale, Mostre ,Scrittura e Disegno, ha progettato per: Fontana Arte, Cappellini, Poltronova, Luceplan, Barovier & Toso, Artemide, Zeus-Noto. Danese. Ora insegna Architettura degli interni all’ISIA di Firenze.



Luca Beatrice

Nato nel 1961 a Torino, è curatore e critico d’arte contemporanea tra i più noti del panorama italiano, insegna Storia dell’arte all’Accademia Albertina di Torino, allo IAAD di Torino e allo IULM di Milano. Nel 2009 è stato scelto come curatore del Padiglione Italia alla 53a Biennale d’arte di Venezia. Ha pubblicato numerosi saggi di critica d’arte e musicale: Da che arte stai? Dieci lezioni per capire il contemporaneo (Rizzoli); le biografie di Renato Zero e Lucio Dalla per Baldini & Castoldi. Esce ad aprile 2022 il manuale Sguardi. Cittadini con l’arte (Lattes) rivolto agli studenti della scuola secondaria di primo grado. Collabora a Libero, Tuttosport, Linkiesta e Corriere Torino.


Marco Rainò

Architetto, designer e curatore indipendente, è interessato alla sperimentazione attraverso la pratica del progetto, della ricerca teorica e dell’impegno critico. È Co-Founder e Chief Partner – con Barbara Brondi – di BRH+, studio attivo nella progettazione ad ampio spettro derivata da un’indagine sulla convergenza tra discipline. Ideatore e curatore del programma IN Residence, è Direttore Artistico e Direttore Strategico del Corso d'Interior Design dell’accademia di alta formazione IAAD di Torino e di Bologna.


→ Per accedere al Circolo del Design è necessario indossare la mascherina di tipo FFP2.